sabato 24 maggio 2014

Alette di pollo fritte


Le alette di pollo fritte per me sono il simbolo, per antonomasia, del picnic.
Se penso ad una tovaglia rossa a scacchi stesa sull'erba, un bel cestino e le vivande nei loro contenitori ermetici, inevitabilmente associo a questa immagine le alette di pollo fritte!!!
Le ho mangiate un paio di volte in vita mia e le preparava mia suocera in occasione del picnic del 25 aprile. Dopo aver conosciuto quello che sarebbe diventato mio marito, per un paio di anni andai ai picnic che organizzava la sua (numerosissima) famiglia per la festa della liberazione. Il punto di ritrovo era sui colli vicentini e ognuno portava qualcosa; per la gioia di tutti, mia suocera portava immancabilmente le sue famosissime alette di pollo e, credetemi, c'era da andare in estasi!! Se per caso ne venivano avanzate, poi lei le suddivideva tra i presenti e nessuno si tirava mai indietro!!


Non so come mai, ma qualche giorno fa mi è venuta voglia di alette di pollo!!
Sono semplicissime da preparare, pochi ingredienti, un po' di pazienza e farete felici tutti... garantito ;-)
Sono ottime appena preparate, ma deliziosissime anche il giorno dopo...
Infatti, io mi sono sbagliata nei conti e me ne sono venute parecchie: ebbene, le ho fatte tutte e, quelle poche che sono avanzate, erano meravigliose anche il giorno dopo!!
Per questo, si possono preparare il giorno prima del picnic che avete programmato, ma io avrei un'idea in più: che ne dite di farle durante i prossimi mondiali? Basta friggerle alla mattina o nel pomeriggio, così da avere qualcosa da sgranocchiare davanti alla partita la sera... Secondo me, è un'idea carina e alternativa per chi starà davanti alla tv a tifare l'Italia...


Ingredienti:
~ ali di pollo
~ sale e pepe
~ succo di limone
~ uova
~ farina
~ pangrattato
~ olio di semi di mais per friggere


Il giorno prima di friggere (quindi, due giorni prima del picnic!) preparare le alette: se le comprate, come me, ancora attaccate al busto, tagliarle via, poi tagliarle lungo le articolazioni così da ottenere tre pezzi di ala. Le punte finali delle ali non vanno usate perché non hanno tanta carne attaccata: io le ho messe da parte insieme ai busti, poi ci ho fatto un bel brodo aggiungendo anche due busti. In alternativa, si possono congelare ed usare successivamente per il brodo.
Nella foto qui sotto, in alto i busti e le punte, in basso le alette, da una parte lavate e sgocciolate, nella terrina quelle da lavare.


Lavare le alette e metterle a sgocciolare, poi sistemarle in una ciotola capiente, spolverizzarle con sale e pepe e spremerci sopra il limone. Io consiglio di metterle bene, facendo uno strato omogeneo così che possano assorbire il succo in maniera omogenea.

 
Comporre più strati, salando e pepando ogni volta, poi spremendo il succo di limone.
Io ho usato il pepe bianco, per questo non si vede nelle foto, e 4 limoni.


Coprire con un coperchio e mettere in frigo per tutta la notte.
Se il succo di limone non dovesse bastare e quindi non si riesce a coprire le alette che sono sopra, dopo qualche ora trasferire quelle che stanno sopra sul fondo della ciotola, in modo che assorbano anch'esse il succo di limone.
Io ho  comprato 14 busti ed ho ottenuto 56 alette.

Il giorno dopo, sbattere le uova (per me, 2)  in un piatto dopo averle salate e pepate.
In una ciotola, mettere in ugual misura la farina e il pangrattato e mescolare; per le mie quantità sono stati più che sufficienti 150 gr di farina e 150 gr di pangrattato.


Scaldare l'olio di semi: non dev'essere tantissimo, in pratica le alette non devono friggere come si fa con le ciambelle, cioè non devono essere belle immerse nell'olio!

Sgocciolare le alette dal succo di limone, passarle nell'uovo sbattuto e poi nel mix di farina e pangrattato. Friggerle nell'olio bollente, girandole spesso, finchè diventano belle dorate.
Depositarle man mano su un vassoio o un piatto coperto con carta assorbente e spolverizzare leggermente con il sale.
Servirle calde; ottime a temperatura ambiente!

Per chi ha amc, friggere con il coperchio!!!


Dei consigli:
- non omettete il succo di limone perché, oltre a dare gusto, "cuoce" la carne cruda e sarà più facile friggere le ali.
- non occorre togliere la pelle, tanto è fina e poi non si sentirà una volta fritta l'ala!
- per la frittura, evitare l'olio per frittura perché è un mix di oli e fa più male che bene!
- mia cognata mi ha detto che ogni volta che mia suocera friggeva un altro giro di alette, cambiava l'olio così da friggere sempre con olio fresco e mantenere leggere le alette. Io, avendo amc, non ho fatto così, ho solo filtrato l'olio e rabboccato ogni volta.



Mio marito ha detto che sembravano proprio quelle di sua mamma... non poteva farmi un complimento migliore!!
Buon week end a tutti.






Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di La cucina di Esme: Nel cesto del pic-nic

6 commenti:

  1. grazie anche oer questa seconda ricetta sfiziosissima! ti inserisco subito!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te ancora una volta per il bellissimo contest che hai ideato.
      visto cosa mi hai fatto fare?....?
      bacione.

      Elimina
  2. Ecco, una ricetta salata in mezzo a tanti dolci e mi fai subito felice! Si perch mio marito le adora (come tutto ciò che è fritto e che non gli faccio quasi mai, poverino!!) ma io non gliele ho mai preparate! Non so quando riusciremo a fare il primo pic nic della stagione, ma mi sa che sono buone anche in casa :-)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, noi le abbiamo mangiate a cena; il fatto è che mi ricordano quei picnic felici....
      però, ne devi fare una montagna, sono sfiziosissime!!
      un bacione anche a te.

      Elimina
  3. Una tira l'altra come le ciliegie. Molto croccante e buone !!!! :) Claudia

    RispondiElimina
  4. Buonissime, anche io le faccio spesso e al diavolo i rimorsi per la frittura!

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!