domenica 9 giugno 2013

Torta al cioccolato con farina di riso


 Vi è mai capitato di avere la luce ideale per fare le foto e non riuscire a coglierla?
A me è successo con questa torta...
Finalmente è arrivata la bella stagione, anche se non c'è il sole la luce è ottimale per scattare fotografie... così pensavo prima di imbarcarmi in questa impresa!!!
E credetemi, è stata davvero un'impresa!!!
Non so quante foto ho scattato e poi cancellato, nessuna andava bene...
Quel giorno c'erano le nuvole, il cielo era pressoché bianco ed io mi accingevo a fare le foto... non avrei mai immaginato di trovare tante difficoltà, dopo più di un anno di blog è la prima volta che mi capita :-(
Figuratevi che dopo un po' ho cominciato a chiudere prima il balcone che sta vicino al tavolo, poi la porta di casa, poi l'altra porta, poi ad accendere anche la luce artificiale, tutto nel vano tentativo di diminuire il riflesso... ma lui era là, implacabile!!! E niente, la torta, con la glassa che le avevo messo sulla superficie, aveva sempre una luce... spettrale!!! Davvero, non sto scherzando! In qualsiasi punto della cucina, con qualsiasi tipo di luce, pure quella delle lampadine, il risultato delle foto era davvero orribile!!!
Sono perfino arrivata ad andare dai miei nella speranza che nella loro cucina la luce esterna entrasse diversamente; povera illusa! Anche lì le foto risultavano talmente rischiarate che tutto intorno alla torta scompariva, diventava bianco, esattamente come a casa mia!
Colta da un'immensa frustazione, ho deciso di tagliare il soggetto a fette, col pensiero che chissà che riesca a cogliere una luce decente almeno per loro... ok, chiudo la finestra e la porta di casa, metto uno sfondo colorato che non sparisca nel nulla in foto e... miracolo!!! Ci riesco! Non potevo crederci, finalmente riuscivo ad ottenere delle foto decenti!!!
Ed è per questo motivo che vi mostro solo le fette della torta, da varie angolazioni; è tutto quello che sono riuscita ad ottenere quel giorno!!! Dice un proverbio: "Chi la dura, la vince!"... ed io sono riuscita a farla in barba al sole che non voleva sbucare dalle nuvole limitandosi solo a rischiararle per darci una luce... troppo forte!!!
Vabbè, passiamo alla ricetta.
Questa torta fa parte della serie "trovata anni fa nel blog-preparata miriadi di volte" e solo ora che la posto nel mio blogghino scopro chi è l'autore (come già successo per questa). Ebbene, una volta fatta la ricerca in rete, ho scoperto che è una ricetta dello zio, ma l'ho trovata qui...
Mai fatta alcuna variante negli ingredienti, è perfetta così, al limite penso che si possa aggiungere della frutta in superficie (tipo le pere) o una glassa come ho fatto io.


Ingredienti:
◊ 200 gr di farina di riso (o anche normale)
◊ 200 gr di zucchero
◊ 100 gr di cacao in polvere zuccherato (o anche Nesquik, come suggerisce questa ragazza)
◊ 150 gr di burro
◊ 1 bustina di lievito per dolci
◊ 3 uova
◊ un pizzico di sale
◊ latte q.b.

Per la glassa (facoltativa):
◊ un goccio di latte
◊ 2 o 3 cucchiai di cacao zuccherato (o Nesquik)
◊ 1 cucchiaio circa di zucchero


Montare con lo sbattitore il burro ammorbidito con lo zucchero, poi unire le uova intere e frullare bene. Unire la farina setacciata con il lievito, il cacao, il pizzico di sale ed infine un goccio di latte e mescolare per ottenere un composto con la giusta cremosità.
Cuocere a 160° per 35-40 minuti, nel forno ventilato e nel ripiano di mezzo; fare la prova stecchino. Una volta sfornata la torta, si può semplicemente spolverizzarla con lo zucchero a velo, oppure preparare una glassa come la mia, così da renderla ancora più golosa...

Per la glassa.
Sciogliere in un pentolino il cacao e lo zucchero insieme al latte, scaldando il tutto. Quando è ben sciolto, fare dei buchini sulla torta precedentemente posizionata sul piatto da portata e colare la glassa ancora calda e un po' alla volta, in modo da dare il tempo alla torta di assorbirla lentamente e non inzupparsi tutto in un colpo.

Note personali:
- Dario dice che questa è una torta come tante di cioccolato, ma rimane friabilissima e sembra di mangiare del cioccolato puro... ed ha ragione!
- io ho sempre usato il Nesquik o comunque il cioccolato in polvere per il latte di marche diverse e mi sono sempre trovata bene, con qualsiasi marca usata...
- naturalmente, io ho foderato lo stampo (da 24 cm) con la carta da forno: qui un mio consiglio.
- attenzione a non fare la glassa troppo liquida o la torta si inzupperà tipo un biscotto nel latte... se la si lascia un po' più corposa, la torta la assorbirà solo superficialmente e la glassa le donerà solo quel tocco in più, senza "liquefarla"...
Come si può vedere dalle foto, a me questo è successo con il centro della torta... ma era favolosa lo stesso, ve lo garantisco!!!



La foto dove sto colando la glassa (con l'aiuto del secondo-genito, io avevo la macchinetta in mano), vi rende l'idea di come fosse la luce quel giorno: non ho nemmeno avuto bisogno di ritoccare la foto schiarendola da quanto questa luce malefica rischiarava il set fotografico...
Non vi dico altro ;-)))

Finalmente ho finito, sono arrivata alla fine di questa "avventura", auguro a tutti una buona serata e buon inizio settimana e...
alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf


Anche con questa ricetta vorrei partecipare al contest del Molino Chiavazza: Mani in pasta - La farina di riso
 
al 1° contest del blog Le Tre Cucchiarelle: La ricetta del cuore
 
 
e al contest di Una fetta di Paradiso: Dolci con farine speciali
 



14 commenti:

  1. beh! con la complicità della luce ha semplicemente fatto la preziosa questa torta ed ha fatto bene, voleva mostrare la bontà del suo cuore........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che hai ragione, Ele, non ci avevo pensato....
      grazie e buona serata.

      Elimina
  2. ahahah...queste foto sono stata un'impresa faticosissima :-P Ma ti capisco io per fare la foto giusta ne scatto quasi 30 da tutte le angolazioni e spesso non ne becco nemmeno una :-(
    Luce o non luce giusta questa torta è perfetta e golosa :-D
    Bravissima
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una volta ne ho scattate anche 100....
      questa volta non le ho contate, le cancellavo man mano!!!
      è vero, questa torta è golosa!!!!
      bacio.

      Elimina
  3. Anch'io faccio sempre tantissime foto per poi tirarne fuori solo qualcuna...fortunatamente con le belle giornate riesco a fotografare all'aperto!!:)
    Deliziosa questa torta Stefania! Me la salvo:)
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. se parliamo di foto cestinate io sono la regina la mia cucina è buia, quindi se le faccio di sera sono terribili, ma voglio parlare di questa torta davvero strepitosa te ne rubo una fetta :) Bacio

    RispondiElimina
  5. @ Simona: anch'io in estate faccio le foto fuori, ma stavolta la luce era veramente pessima, dentro e fuori...

    @ Rosalba: in inverno sono orribili anche le mie, in cucina e con la luce artificiale, ma con il miglioramento fotografico riesco a renderle decenti... stavolta, nemmeno quello!!

    Un abbraccio a tutte.
    Stefania

    RispondiElimina
  6. Anch'io faccio davvero tantissime foto e non ti dico quante ne scarto in quanto trovo difetti all'inverosimile essendo molto pignola!!!
    Penso che la luce dl giorno indubbiamente aiuta, ma in alcune ricette ho notato che una luce diurna troppo forte non le valorizza al massimo..allora abbasso un pochino le persiane...
    anche la luce artificiale, se troppo forte non valorizza molte ricette!!
    In ogni caso la tua torta è una vera goduria, golosissima, ne assaggerei molto volentieri una fetta anche ora..nonostante sia pienissima!! (cena di un battesimo!!), la farina di riso inoltre conferisce alle torte una consistenza meravigliosa!!!
    Un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  7. Deliziosa!!!!! e poi con la farina di riso deve essere una nuvola :-)
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
  8. Oddio quanto ti capisco Stef, hai descritto perfettamente cosa succede a me ogni volta che è il momento 'scatto'!Un incubo....e ste nuvole non aiutano affatto!
    La tua torta è super cioccolatosa....una fettona l'addenterei, ma non posso!
    In bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  9. Credo che ogni foodblogger che si rispetti abbia litigato con la macchina fotografica piuttosto spesso!
    Che buona questa torta, è pure sana con la farina di riso....da provare!

    RispondiElimina
  10. Cara Stefania,
    perdonami questa invasione, ma ti scrivo qui non avendo trovato un tuo indirizzo mail.
    Volevo segnalarti che il pdf con le ricette tratte dalla prima edizione del Manuale di Nonna Papera - raccontate, cucinate e fotografate anche da te - è finalmente disponibile su FRAGOLE A MERENDA.
    Lo so, arriva con imperdonabile ritardo… ma la recentissima riedizione, a cura del Corriere della Sera, mi fa pensare che il Manuale non passerà mai di moda!
    Grazie di cuore per la tua partecipazione: rileggere quanto hai scritto e rivedere le foto (mi è dispiaciuto non riuscire ad includerle tutte: vivi in un posto bellissimo...) è stato davvero carino.
    Ti saluto e ti abbraccio,

    Sabrine
    FRAGOLE A MERENDA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sabrine,
      intanto non sei invadente, mai!
      appena ho visto che l'hai messo in rete, l'ho subito scaricato, da stamattina ce l'ho nel computer!!!!!!!
      ed ho preso anche quello del corriere della sera...
      grazie a te per aver "sollevato il polverone", è davvero fantastico sia i tuoi post su nonna papera, che la partecipazione di tante ragazze alle quali il mitico manuale è sempre nel cuore!!
      Un abbraccio. Stefania

      Elimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!