domenica 16 giugno 2013

Biscottoni friabili con thè al limone


Secondo post, oggi... di solito preferisco farne uno in un giorno, ma siccome mi sono presa all'ultimo momento per presentare l'ultima ricetta per il Molino Chiavazza, oggi va così!
Sono anche abbastanza stanca, come vi dicevo in chiusura del post precedente, siamo andati a pranzo fuori; praticamente, in un paesello vicino al mio è stato organizzata da un'associazione questa manifestazione per raccogliere fondi per una bimba alla quale è stato trapiantato un rene, ma la sua famiglia è in difficoltà per le cure conseguenti che ha bisogno la piccola.
Così, in settimana ho prenotato i posti e, una volta tanto, non ho cucinato ma ho trovato pronto! Per il cibo, c'era un'offerta minima e il menù comprendeva antipasto di affettati misti, un piatto di gnocchi o tagliatelle, grigliata mista (costine, salsiccia e pancetta per gli adulti, costine o salsiccia per i bimbi) e patatine fritte o insalata. Poi, c'era anche una bancarella con oggetti di tutti i tipi offerti da vari negozi (acquistabili sempre con offerta libera) e il gonfiabile; per i bimbi, sia ieri che oggi erano organizzati dei tornei tra le squadre dei vari paesi o saggi di danza, inoltre oggi c'era anche un mago con le sue magie!
Ci siamo divertiti molto, abbiamo passato un bel pomeriggio, ma soprattutto in queste occasioni cerco di insegnare ai miei bimbi l'importanza della vita umana e il rispetto per il prossimo, ma soprattutto cercare di dare la propria disponibilità per aiutare i più bisognosi.
I miei bimbi lo sanno che purtroppo ci sono anche quelli meno fortunati, infatti li ho abituati fin da piccoli a "dare"; ad esempio, sanno che i loro vestiti che non vanno più bene li diamo ad una coppia di zii di mio marito che, una volta l'anno, vanno in Africa per aiutare a costruire case, scuole, ospedali e in quell'occasione portano giù vestiti e oggetti per la popolazione locale.
Tornando a noi, la collana che vedete in foto l'ho comprata proprio oggi, alla bancarella, insieme ad un peluche (a forma di gatto, naturalmente!), una tovaglietta ricamata a mano, un temperino carino a forma di mappamondo e un attrezzo da lavoro per il maritino.


La ricetta di questi biscottoni me la sono inventata io di sana pianta, per poter partecipare al contest del Molino Chiavazza, come già accennato, ma anche a quello di Floriana. E' la prima volta che uso il thè come ingrediente, devo dire che questi biscotti sono veramente particolari perché hanno un aroma oserei dire "indefinibile", probabilmente perché ho usato direttamente il thè della bustina, e abbinato ad un retrogusto di limone li rende... unici...
A mio marito sono piaciuti moltissimo, ha detto che pucciandoli nel caffelatte gli sembrava proprio di "mangiare" il thè; io ero scettica se presentarli o meno perché, a dire il vero, sono molto molto friabili (ma pucciabili, stando a lui!). Se volete provarli, ditemi cosa ne pensate...
Eccovi la ricetta.

Ingredienti:
~ 200 gr di farina di riso
~ 1 bustina di thè classico
~ la scorza grattugiata di 1 limone
~ 1 uovo
~ 100 gr di zucchero
~ 100 gr di burro morbido
~ 1 cucchiaino di lievito
~ un pizzico di sale
~ zucchero semolato per la copertura (facoltativo)


Riunire in una ciotola capiente la farina di riso con lo zucchero, il lievito, l'interno della bustina del thè, la scorza di limone e il sale. Aggiungere il burro morbido e l'uovo e lavorare con una forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo, poi finire di impastare a mano sul piano da lavoro; si otterrà un composto piuttosto molliccio, che va avvolto nella pellicola e fatto riposare per almeno 1 ora in frigo.


Trascorso il tempo di riposo, prelevare delle piccole quantità di impasto, rotolarle tra le mani per formare una pallina, passarla nello zucchero semolato precedentemente posto in un piatto e disporre man mano le palline sulla placca del forno rivestita con carta da forno, distanziandole bene perché in cottura cresceranno.
Nota: il passaggio dello zucchero semolato lo trovo facoltativo, dipende se si vuole ottenere dei biscotti un po' più dolci e "croccanti" esternamente!
Ora, con una forchetta, schiacciare leggermente le palline in modo da appiattirle e abbellire così i futuri biscotti, poi mettere le teglie con i biscotti crudi in frigo per un'altra mezz'ora, in modo che si sformino il meno possibile in cottura.


Infornare le placche nel forno già caldo a 180° per circa 16-17 minuti, facendo attenzione perché ogni forno è diverso e dipende se si vuole dei biscotti più chiari o più cotti!
Nelle foto successive, si può vedere come crescono i biscotti; quando ho dato loro un'occhiata, mi è uscita un'esclamazione che non posso riportare, al che mio marito mi ha chiesto se stavo cucinando delle brioche... naturalmente, esagerava ma effettivamente si sono allargati e gonfiati abbastanza!!!


Note personali:
- secondo me, si può usare benissimo anche la farina normale, penso che così vengano un po' meno friabili...
- anche se l'impasto è molliccio, non lo vedo proprio per la sparabiscotti, perché i biscotti si allargano molto, sformandosi.

Ed ora, beccatevi un mix di altre foto...



Spero che vi piacciano, ditemi se li provate, mi raccomando!
Penso che userò ancora il thè in un dolce, infatti ho già in mente un dolcetto sempre per il contest di Floriana, speriamo solo che riesca come lo immagino nella mia testa!
Buona serata a tutti e buon inizio di settimana e...
alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf



Con questa ricetta vorrei partecipare al contest del Molino Chiavazza: Mani in pasta - La farina di riso

al contest di Floriana del blog Semi di Vaniglia in collaborazione con Paola del blog Cucinando con Paola (per la sezione salata): Un piatto di... tè?

 
e al contest di Una fetta di Paradiso: Dolci con farine speciali
 


10 commenti:

  1. Veramente una bella iniziativa..fai bene ad educare i tuoi bimbi con il rispetto x il prossimo e il nono attaccamento alle cose materiali..ti stimo!
    Buonissimi questi biscottini..hai fatto bene a pubblicarli, ogni tanto anch'io non resisto e faccio 2 post al giorni..ma quando ce vò, ce vò :-P
    Buona serata cara
    la zia Consu

    RispondiElimina
  2. Bhe direi che per essere un esperimento mi sembrano ben riusciti!
    Se non sono biscottini da té questi...:)
    Ciao Leonardo

    PS. Complimenti per l'iniziativa di solidarietà. Queste cose fanno bene al cuore.

    RispondiElimina
  3. Complimenti per la bellissima iniziativa di solidarietà cui hai partecipato..e lodevole il fatto che hai educato i tuoi figli a non sviluppare un attaccamento nei confronti delle cose materiali....per questo hai tutta la mia ammirazione, in quanto sei riuscita a trasmettere loro valori importantissimi che oggi spesso cadono nel dimenticatoio.....
    e complimenti inoltre per questi biscottoni, hai avuto un'idea troppo particolare e originale aggiungendo all'impasto la bustina del thè..devono essere buonissimi!!!
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  4. Ricetta inserita, grazie per aver partecipato e in bocca al lupo! :)
    floriana

    RispondiElimina
  5. davvero perfetti per il te!!mi piace molto anche la decorazione con la forchetta! è una bella idea che ti ruberò!! ;)

    RispondiElimina
  6. Questi biscotti mi ispirano davvero tanto, anche perché non ho mai usato il tè nei dolci e la cosa mi incuriosisce molto! Te li copierò ;-)
    Un bacio
    Annarita

    RispondiElimina
  7. Direi che senza di te i miei contest sarebbero spogli!Grazie Stef per le mille e mille ricette che mi hai già mandato....ora le controllo e le inserisco, quindi mi leggerai un pò ovunque sappilo!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. sei bravissima Stefania! un'artista!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, però penso che esageri, eh!!
      un bacio.

      Elimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!