domenica 19 maggio 2013

Il biscottone di Monica


Oggi vi voglio presentare un biscotto particolare, non tanto negli ingredienti, ma per la sua forma... per la precisione, si tratta di un unico biscottone che poi va tagliato a fette o a pezzi.
La ricetta me l'ha data una mia carissima amica, Monica del blog L'emporio 21, in occasione del mio primo contest Biscotti senza forma; questo biscottone mi ha conquistata subito perché rappresenta al meglio l'idea di non usare formine varie, basta impastare (operazione velocissima!), mettere nello stampo e cucinare!!!
Tipo una torta, ma con la consistenza di un biscotto...
Se non conoscete Monica, vi consiglio di dare un'occhiata al suo meraviglioso blog, oltre a trovare tantissime ricette di tutti i tipi (che lei prepara per la sua meravigliosa famiglia), conoscerete una persona fantastica, una ragazza dolce ma forte, che non ha paura di dire quello che pensa e a cui piace confrontarsi con il prossimo sia su argomenti seri che su temi un po' più leggeri... sempre con ironia e stupore, senza mai essere volgare o pesante; i suoi post li leggi tutto d'un fiato, rifletti e ridi contemporaneamente, soprattutto quando usa lo "slang romanesco" (che io adoro, anche scritto mi fa mori').
Purtroppo, proprio una settimana fa, Monica è stata vittima di insulti gratuiti da parte di uno sconosciuto e, quando leggi tutta l'amarezza di una persona così solare che si sfoga e cerca conforto tramite il suo blog, ti si spezza veramente il cuore! Un paio di amiche sue le hanno dedicato un post, invece io ho pensato di preparare una sua ricetta per dimostrarle il mio affetto e la mia vicinanza... pensandoci su, non potevo fare altro che il suo Giant cookie, ovvero il biscottone della pigrizia, come lo chiama lei... e devo dire che mai nome fu più azzeccato: se non avete voglia di usare formine o stare lì a fare mucchietti, vi consiglio di prepararlo subito!!!
Certo, dalla foto potete notare che il mio super-cookie è contornato dai biscotti... è che io ho pensato di provarlo pure in versione classica, facendo i mucchietti!!! In questo caso, si ottengono dei biscotti molto morbidi, cioccolatosi al punto giusto e veramente golosi.
Insomma, adatti per una super colazione energizzante o una sana e gustosa merenda!!!
Vi sfido a non provare questa ricetta, in versione gigante o normale...


Direttamente dalla cucina di Monica, eccovi questa bontà, poi le mie considerazioni.

Ingredienti:
ó 1 uovo
ó 150 gr di zucchero
ó 180 gr di farina

ó 100 gr di burro
ó 1 cucchiaino di lievito
ó granella di nocciole
ó 170 gr di cioccolato tagliato a pezzetti o gocce di cioccolato


Lasciare ammorbidire il burro a temperatura ambiente per qualche ora.
Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida. Unire l'uovo, la farina, il lievito, la granella di nocciole (io, due manciate) e il cioccolato. Versare l'impasto ottenuto nella tortiera foderata con carta da forno (la mia era da 24, quella di Monica da 26) e livellarlo; in cottura, si allargherà un po' prendendo le sembianze di una torta.
Cuocere in forno caldo a 180° per circa 25 minuti. Appena sfornato, è ancora morbido, ma raffreddandosi prenderà la giusta consistenza.


Note personali:
- come cioccolato, io ho messo 110 gr di gocce di cioccolato (che sono fondenti), poi il resto in pezzi di cioccolato al latte.
- io ho aggiunto una fialetta di aroma alla mandorla, ma non l'ho messa negli ingredienti perché ne è uscito un biscottone con un gusto molto marcato di amaretto; a non tutti è piaciuto (a parte mio papà, che non ha mai avuto problemi con i dolci...), quindi se siete mooolto amanti dell'amaretto, potete aggiungerla.
- io ho spolverato la superficie del biscottone con un'altra manciata di granella di nocciole; infatti, l'aspetto è più rustico di quello di Monica!




Per i biscotti, ovviamente gli ingredienti sono gli stessi, solo che io ho sostituito lo zucchero con pari quantità di zucchero di canna (ed ho omesso l'aroma alla mandorla!).
Anche in questo caso, ho messo due tipi di cioccolato nelle stesse quantità del biscottone.
Inoltre, non ho montato il burro con lo zucchero, ma ho semplicemente lavorato i due ingredienti con una forchetta. Una volta ottenuto l'impasto finale, basta fare dei mucchietti con l'aiuto di due cucchiai direttamente sulla placca del forno rivestita di carta da forno.
La cottura è sempre a 180°, ma per 12-13 minuti (dipende dal proprio forno!); i biscotti devono essere scuri sui bordi e leggermente pallidini e, anche in questo caso, appena usciti dal forno saranno teneri, bisogna lasciarli raffreddare come per il biscottone!
Eccovi i biscotti crudi:


 
Nel frattempo, mentre facevo le foto, il mio Macchia, che dormiva su una sedia, si è svegliato...



Io ho conservato i biscotti in una scatola di latta, ma con le bocche fameliche che ci sono in giro da queste parti, più di tre giorni non sono durati, nonostante la presenza del biscotto gigante!!!




Finisco con augurare a tutti buona serata, un abbraccio speciale e Monica e...
alla prossima!
Stefania ^_^




Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di Valentina del blog L'incapace in cucina: Breakfast Time

12 commenti:

  1. complimenti sembrano buonissimi e friabili ,mi piacciono molto ....un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Bello e pratico questo biscottone!!

    RispondiElimina
  3. Wowww è splendido questo biscottone, mi piace davvero tanto :)

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefania, sono tornata sabato dopo una lunga assenza, sono passata a trovarti e ho visto questo meraviglioso biscottone....complimenti, è davvero golosissimo e troppo invitante..
    sicuramente buonissimo!! Salvo la ricetta nel pc!!
    Un bacione!!
    Rosy

    RispondiElimina
  5. Davvero comodo questo biscottone!!
    Complimenti sia a te che a Monica!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  6. Questa idea mi piace un sacco...amo i biscotti, ma spesso il pensiero di farli me li fa trascurare...proverò! cri

    RispondiElimina
  7. Da dove iniziare?dalla tua delicatezza?dal tuo modo di essere presente?dal fatto che mi hai teso la mano quando la tempesta era in atto e che sei arrivata in silenzio ma con l'assordante e puro rumore dell'affetto?Mi hai lasciata senza parole ma sei stata l'atto definitivo,il mio ritorno in superficie,la voglia di far parte di nuovo di questo mondo perchè ci sono è vero persone brutte...ma anche e soprattutto persone meravigliose come te.
    Ti abbraccio forte forte e grazie di cuore.
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi hai tolto le parole, non riesco ad esprimere quello che ho dentro, ma anch'io ti abbraccio ancora una volta...

      Elimina
  8. Ciao cara, ricetta inserita, complimenti delizioso!

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!