mercoledì 6 marzo 2013

Orange Chiffon Cake


Ogni tanto ho voglia di dolcezza, ma anche di sofficità... ed allora, cosa meglio di una Chiffon Cake per soddisfare certe voglie dolci e morbide?
Siccome mi sono ritrovata qualche arancia avanzata da questa ricetta, ho pensato bene di provare questa torta favolosa in versione invernale, sostituendo l'acqua con il succo d'arancia ed aggiungendo la scorza grattugiata.
Che dire, ne è uscita una chiffon buonissima!!! L'aroma che le conferisce l'arancia la valorizza ancora di più, per non parlare del profumo che emana la torta, in cottura ma soprattutto al taglio! Il giorno dopo, ho avuto una sorpresa: l'ho trovata ancora più aromatizzata! Probabilmente, riposandosi si assesta e dà il meglio di sè... 
Il maritino ne ha fatto fuori delle belle fettone, una dopo l'altra, poi si è anche inventato di mettere della panna spray che casualmente avevo in frigo; c'ho provato anch'io e, naturalmente, ci sta che è una favola. Ovvio, che sarebbe meglio quella fresca, ma ci si arrangia con quello che si ha al momento, no?
Comunque, penso proprio di aver scoperto l'acqua calda, in rete ci saranno di sicuro migliaia di chiffon all'arancia, ma ve la voglio presentare lo stesso, magari vi invoglio a preparare anche questa gustosissima versione... e vi assicuro che non ve ne pentirete ;-P
Per comodità, vi riporto la mia ricetta con le modifiche che vi ho accennato, ma se la volete normale, andate pure a consultare l'altro post.

Ingredienti:
◊ 285 gr di farina 00
◊ 285 gr di zucchero semolato (macinato un po' per renderlo più fine)
◊ 8 gr di cremor tartaro (1 bustina)
◊ 6 uova intere
◊ 190 ml di succo d'arancia tiepido
◊ 120 ml di olio di semi
◊ 1 bustina di lievito per dolci
◊ 1 pizzico di sale
◊ scorza d'arancia grattugiata
 

Preriscaldare il forno a 160°.
In una ciotola ben capiente (considerare che il risultato finale sarà bello voluminoso) setacciare in sequenza farina, zucchero, lievito e sale e formare un buco al centro.
Unire, ancora senza amalgamare, olio, tuorli, succo tiepido, scorza e aromi. 
Lasciare così, senza mescolare!!
In un'altra ciotola o nella planetaria montare a neve molto molto soda i 6 albumi con il cremor tartaro, finchè si creano i picchi; per vedere se sono montati bene, capovolgere la ciotola e se non scivolano giù vuol dire che sono a posto.
Con le fruste amalgamare bene tutti gli altri ingredienti nella prima ciotola finchè si vedranno fuoriuscire delle bolle d'aria dal composto, che sarà diventato chiaro e molto spumoso e si ottiene un composto liscio e omogeneo. A questo punto, con una spatola, incorporare al composto di uova e farina, poco per volta, gli albumi montati a neve, in 2 o 3 tempi, con delicati movimenti dal basso verso l'alto. 
Si ottiene un composto perfettamente omogeneo e molto gonfio e leggero.
Versare il composto ottenuto direttamente nello stampo per ciambella SENZA IMBURRARE O OLEARE (è un altro segreto per la riuscita di questa torta!).
Infornare nel ripiano inferiore a 160° per circa 50 minuti e a 175° per altri 10 minuti; fare la prova stecchino solo a fine cottura, non aprire MAI durante la cottura!
A cottura ultimata sfornare, capovolgere lo stampo su un asse di legno e lasciare raffreddare. I tre piedini di cui è dotato lo stampo terranno il dolce sospeso e lo faranno raffreddare in maniera ottimale.
Quando il dolce si è completamente raffreddato, se non è sceso da solo dallo stampo, passare con delicatezza un coltello a lama liscia lungo tutto il bordo e staccare perfettamente il ciambellone; se si usa lo stampo per chiffon, che ha il fondo amovibile, basta spingerlo dolcemente giù e il dolce si stacca piano piano dallo stampo.
Impiattare e spolverare con zucchero a velo prima di servire.

Note personali:
- se volete un gusto d'arancia più marcato, aggiungete altra scorza grattugiata o anche una fialetta di aroma all'arancia; di solito, io evito le fialette all'arancia perchè trovo che hanno un aroma troppo forte, ma naturalmente va a gusti.
- ottima con panna montata, ma anche con una crema inglese o, volendo esagerare, una crema pasticcera, magari sempre all'arancia!
- per vedere lo stampo per la chiffon, vi rimando al post originale dove ci sono le foto e anche il link dove l'ho comprato.

Per la versione originale, clicca qui.
Per la versione al limone, clicca qui.

In queste giornate piovose direi che ci sta proprio bene un dolcetto come questo, accompagnato da una bella tazza di tè o di cioccolata calda...
Vi saluto, auguro a tutti buona giornata e...
alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf


Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di Vale: Dolci agrumati


... al contest di Serena: I dolci senza latte


... al contest di Mimma: Me lo porto in ufficio

 
... e al contest di Arianna: The big one!
con tantissimi auguri di una vita felice alla sua piccola Cecilia :-*
 

22 commenti:

  1. Stefania, ciaoooo!!! Mi piace e concordo con te sugli aromi artificiali, io li evito tutte le volte che posso e poi onestamente con l'abbondanza di arance che c'è al momento, sarebbe un vero peccato ricorrere alle fialette! :) buon pranzo e grazie ancora. La inserisco subito!

    RispondiElimina
  2. Ed io accetto la tua partecipazione con una ricetta evergreen direi!!!
    Buona giornata tesoro e buon spignattamenti !!!
    Vale

    RispondiElimina
  3. @ Serena: grazie a te, carissima.

    @ Vale: e sì, la chiffon va sempre, dev'essere perchè è troppo buona......

    Buon pranzo anche a voi; io stavo proprio pensando di andare di là a combinare qualcosa.
    Un bacio.
    Stefy

    RispondiElimina
  4. Anche a me non piacciono le fialette...invece mi piace tantissimo questa torta, si vede che è una nuvola!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Stefy.
      La chiffon è fantastica di suo, all'arancia è spettacolare!

      Elimina
  5. Che bella torta, a casa mia sparirebbe a colazione!!!
    Come mai c'è sia il cremor tartaro che il lievito chimico?
    A presto bea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è una torta americana, penso che dipenda dalla quantità di uova, farina e zucchero perchè si ottiene moltissimo impasto e per farlo lievitare al meglio avranno pensato di mettere tutti e due... infatti, si ottiene una torta molto alta e soffice.
      A casa mia, è sparita in molto in fretta, ma per il giorno dopo sono riuscita a tenermene una fetta...
      Un abbraccio.

      Elimina
  6. Spettacolare la tua chiffon cake !!
    Mi sono già salvata la foto e presto la provo!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  7. Ciao Stefy! Mi spiace non aver avuto modo di partecipare al tuo contest, come avrai notato è da parecchio che non partecipo a contest...trovo solo il tempo di pubblicare post...
    Questa torta mi intriga molto, sarà deliziosa a colazione...però, scusa l'ignoranza, cos'è il "cremor tartaro"? Visto che ce ne vuole 1 bustina, deduco che sia il lievito...è un lievito particolare? Posso usare il normale lievito per dolci? Un bacione

    RispondiElimina
  8. Passa da me c'è qualcosina x te!
    Vale

    RispondiElimina
  9. @ Carmen: grazie, poi dimmi come ti è venuta... spero di ammirarla nel tuo blog ;-P

    @ Manu: il cremor tartaro è un agente lievitante, io vedo che in molte ricette viene usato al posto del lievito e di solito ne basta molto meno in confronto al lievito classico; in questo caso, io non lo sostituirei con il lievito normale perchè c'è già il lievito e servono tutte e due per far lievitare bene il dolce. Lo trovi nei supermercati di marca (io lo prendo all'Alì) e una confezione contiene 2 bustine. Prova ad andare in qualche centro commerciale che di solito hanno di tutto, penso proprio che lo troverai. Poi, se prepari questo dolce, aspetto un tuo parere.
    Se hai altre domande o dubbi, dimmelo pure; se non riesci a trovare il cremor tartaro, posso sempre spedirti una confezione, così provi anche questo dolcetto.
    Un abbraccio.

    @ Vale: adesso arrivo....

    Buona giornata a tutte.
    Stefania

    RispondiElimina
  10. invidio..scusami invidio profondamente chi come te riesce a fare lo chiffon cake a me è venuto solo una volta ..un abbraccio simmy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. riprova, è facile e, come hai appurato, buonissimo...
      al limite, prova a seguire la mia ricetta con questo procedimento, magari dipende da quello...
      poi dimmi se ti viene, aspetto un tuo parere.

      Elimina
  11. Ciao Stefy! Questa torta é la mia preferita perché é morbida anche ssenza burro.La faccio spessissimo.ed é una torta delicata che richiede veramente tutte le ottime precisioni che spieghi per farne un successo meraviglioso come il tuo. E si, il cremor tartar é proprio necessario in questa ricetta per aiutare a montare bene gli albumi a neve proprio cosi tanto spumosa e compatta.E la prossima volta ci provero con il sugo di arancia come dici tu perché l'ho sempre fatta con l'acqua.Avrà davvero un sapore piu pronunciato. Complimenti!!!
    Saluti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace perchè non ha burro ma olio...
      poi dimmi cosa ne pensi di questa versione, ti aspetto, eh!
      Un abbraccio. Stefy

      Elimina
  12. è stupendo!! mi sono segnata anche il sito dello stampo che ho trovato nell'altro tuo post perchè lo sto cercando da una vita!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sai che gioia quando riesco ad essere utile a qualcuno!! mi fa proprio piacere!!

      Elimina
  13. Stefy è perfetta!! non l'ho mai provata ma a vedere la tua viene voglia di farla! una nuvola dà proprio l'idea della sofficità brava! un abbraccio a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Stefy! hai centrato in pieno la descrizione di questa torta!!!!
      Un abbraccio anche a te e buona notte.

      Elimina
  14. tropppppooooooo Buona!!!! inserita!!!!!

    RispondiElimina
  15. E anche questa è stata inserita, grazie e in bocca al lupo ;-)

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!