venerdì 12 ottobre 2012

Torta di mele


La ricetta di questa torta me l'ha passata mia mamma anni fa... me la preparava quando ero piccola perchè, siccome non mangiavo nulla e la facevo penare, con questa torta mi prendeva per la gola (sono sempre stata golosa!!!) e mi faceva fare una bella e sana merenda! A sua volta, probabilmente gliela diede mia nonna, sua mamma, anche se purtroppo non ho ricordi della sua cucina perchè, poco prima che io nascessi, mia nonna ebbe una paralisi ed io ho trascorso i primi 10 anni della mia vita con lei inferma, doveva essere continuamente accudita, giorno e notte... io so che ha trasmesso tanto a mia mamma, dall'amore per la cucina, al ricamo (e rammendo, mia mamma è bravissima! E poi, una volta le signorine dovevano prepararsi la "dote" da portare in sposa), all'amore per la casa e, non meno importante di tutto, l'amore per la famiglia!!!
Ma veniamo alla storia legata a questo dolce: nonostante fossi una bimbetta, mi ricordo come fosse ieri che un giorno andai a giocare a casa delle mie amichette e, a una certa ora, mia mamma mi chiamò per farmi fare merenda; quando assaggiai la torta di mele che mi aveva preparato, mi accorsi che, nonostante fosse buona e deliziosa, era pure un po' troppo compatta e leggermente dura: si era dimenticata di mettere il lievito!!! Io le dissi che andava bene così, ma lei mi rimandò dalle mie amiche e, dopo circa 1 ora, mi richiamò: questa volta feci merenda con una sofficissima e buonissima fetta di torta, seduta sullo scalino di casa (ho sempre avuto questa mania, fino all'età adulta) a rimirare il nostro bel giardino con fiori e alberi; in particolare, ero affezionatissima al ciliegio che era proprio davanti alla porta di casa, eravamo cresciuti insieme ed era diventato un magnifico albero, adoravo stare nella sua ombra o, in maggio-giugno, arrampicarmi sui suoi magnifici rami carichi di ciliegie...
Un altro dolce ricordo è la pubblicità di un noto lievito per dolci (a proposito della torta senza lievito!), ancora in commercio, che aveva come protagonista una bambina di nome Mariarosa e, siccome mia mamma si chiama proprio Mariarosa, io immaginavo sempre che quella bambina fosse mia mamma perchè aveva lo stesso nome...
Per chi ha vissuto i primi anni '70 come me, forse si ricorderà di questo spot, per gli altri, godetevi un piccolo spaccato della nostra tv:



Sono due diverse avventure di Mariarosa, ma ogni volta che le guardo e ascolto la canzoncina mi fanno sempre una tenerezza... soprattutto al pensiero dell'innocenza di quegli anni...

A dire il vero, ho già raccontato questa storia quando il Molino Chiavazza ha lanciato il contest Mani in pasta, comfort food e, non avendo ancora un blog, mandai loro una mail; non immaginate la sorpresa quando lessi che ero tra i vincitori!!!
Ora, visto che ho creato questo angolino di ricette per condividerle con voi, ho pensato di rendervi partecipi dei miei ricordi e di una piccola, soddisfacente vittoria...
Se volete andare a leggere la mail che spedii loro, questo è il loro link alla mia ricetta:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=323688387672505&set=a.202899713084707.45467.187495817958430&type=3&theater

Approfitto dell'occasione per ringraziare la mia amica Giulia: appena le ho comunicato che avevo vinto il contest, lei è immediatamente corsa a leggere la storia ed ha preparato subito la torta per i suoi cari, postandola poi nel suo meraviglioso blog; pensandoci bene, la torta di mamma Mariarosa potrebbe benissimo chiamarsi "La torta di mele di nonna Mariarosa"... Finalmente, eccovi la ricetta.

Ingredienti:
~ 250 gr di farina (o metà farina e metà fecola, per rendere la torta più soffice; io ho fatto così)
~ 200 gr di zucchero
~ 200 gr di burro
~ 3 uova
~ 1 bustina di lievito
~ 3 mele + 1 per decorare la superficie (io ho optato per una spolverata di zucchero di canna e granella di zucchero, ma vi consiglio di attenervi all'originale... infatti, la torta non era molto bella...)

~ questa volta, io ho aggiunto un po' di cannella, ma volendo si possono aggiungere aromi a scelta: scorza di limone grattugiata, vaniglia, ecc. (non sarebbero previsti dalla ricetta originale, va a gusti...)
 

Montare lo zucchero con il burro finché si ottiene un composto morbido; incorporare i tuorli e poi la farina mischiata con la bustina di lievito (ed eventualmente un pizzico di cannella o l'aroma scelto), setacciandoli in modo che non si formino grumi. Montare gli albumi e incorporarli delicatamente al composto.
Tagliare 3 mele a spicchi e poi a dadini e unirle all'impasto; versarlo nella tortiera imburrata e infarinata, o coperta con carta da forno, e decorare la superficie con la quarta mela tagliata a fettine; oppure, se si vuole una torta più "rustica", livellare semplicemente l'impasto ed evitare di decorarlo con la mela (come ho fatto io).
Spolverizzare, a piacere, con un cucchiaio di zucchero ed infornare a 180° per circa 40-45 minuti; quando la torta è pronta, spolverizzare con lo zucchero a velo (io non l'ho fatto perchè c'era la granella di zucchero e si vede...).

Ed ecco pronta una sana e gustosa merenda per i vostri bimbi, o per l'ora del thè... o anche per la colazione...

 
Ora vi mostro un paio di foto che mandai al blog del Molino Chiavazza del dolce con le mele in superficie, così vi rendete conto del risultato finale... La prima è quella che trovate anche nel link che vi ho messo e che loro hanno pubblicato, mentre nella seconda c'è l'alberello con le pietruzze del quale ho parlato nella famosa mail...
 




Bene, sono arrivata alla fine; vi saluto augurandovi buona notte e uno strepitoso week end!
Alla prossima.
Stefania ^_^


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf



Con questa ricetta vorrei partecipare ai seguenti contest:

- a quello di Monica del blog L'emporio 21 dedicato alle spezie


in collaborazione con la ditta Mercato del gusto


- a quello di Reneesme del blog I sapori del cuore, per una sana merenda per i nostri bimbi


- al contest di Vale del blog Una fetta di Paradiso intitolato Il dolce della tua nonna, oggi come ieri

 
inoltre, vorrei partecipare al contest "La mamma è sempre la mamma" dei blog Passione in cucina e Cucinare con amore in collaborazione con la ditta Green gate
 
 
 
E al contest di Profumo di broccoli: Il piatto della tua memoria
 


12 commenti:

  1. Ciao Stefania,
    sai che questa torta ha un aspetto super?!!!
    La trovo un piacere da guardare e naturalmente da gustare, ma è davvero bella!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Ciao Stefania, complimenti per la ricetta, l inserisco subitissimo.
    Baci e buon week end ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Stefy, ormai sai della mia passione per i dolci alle mele e quindi come potrei non provare la torta della tua mitica e dolcissima mamma!!!
    Già l'adoro!!!
    Un bacione e buon fine settimana Carmen

    RispondiElimina
  4. SPLENDIDA!!!!!come te!grazie amica cara!
    Monica

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte, ragazze!
    Un bacione anche a voi e buona serata.
    Stefy.

    RispondiElimina
  6. Ottima la torta, e con i tuoi dolci ricordi ė ancora più buona!!!!!
    Ciaooll

    RispondiElimina
  7. CHE BELL'ASPETTO QUESTA TORTA..SI MANGIA CON GLI OCCHI E SEMBRA PROPRIO SOFFICE!! GRAZIE PER AVER PARTECIPATO AL CONTEST

    RispondiElimina
  8. Ciao Stefania, grazie mille di aver partecipato alla mia iniziativa. Ne sono molto felice. Provvedo subito ad inserire la tua ricetta, che è la prima in assoluto. Io adoro la torta di mele e trovo che il tuo racconto si addica perfettamente al contest.
    Grazie ancora, buona serata e piacere di averti conosciuta ;)
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, anch'io sono contenta di averti conosciuta.
      Buona serata anche a te e un abbraccio.

      Elimina
  9. Ecco fatto, spero che ti piaccia ;)

    RispondiElimina
  10. Stupenda la torta e anche il racconto, e poi, le torte con le mele sono sempre un successo !

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!