sabato 6 ottobre 2012

Le crèpes con amc


Continua la spiegazione dell'uso delle unità amc.
Questa volta vi mostro come si preparano le crèpes; nella mia pagina dedicata a amc trovate dosi e procedimento, ma con questo post vi mostrerò anche i risultati.
Quando sono andata ad uno dei corsi della mia amica in cui ha spiegato come farle, non potevo credere che non aveva unto minimamente la padella nè con burro, nè con olio... infatti, quella sera mi ero fatta mostrare da una sua collaboratrice come aveva fatto, avevo segnato il procedimento e mi sono ripromessa di prepararle... prima o poi...
E così, un bel giorno mi ritrovo con un paio di melanzane in frigo che chiedevano pietà prima di "appassire", del sugo pronto, un po' di formaggio filante... e via, con le crèpes per preparare un simil-pasticcio-parmigianadimelanzane...
Vi ho già detto che a volte preparo pietanze con quello che ho in casa, inventando di volta in volta qualcosa di nuovo, e l'uso di queste crèpes rientra in questi casi... ho approffittato dell'occasione per mostrarvi i risultati strabilianti (almeno per me!), sperando che anche voi ne rimaniate stupiti!!!
Per comodità, vi riporto le dosi e il procedimento che trovate nella mia pagina amc.


Ingredienti per 6 crèpes:
- 2 uova
- 100 gr di farina
- 1 bicchiere circa di latte

Sbattere con una forchetta le uova con la farina e, quando si ottiene un composto omogeneo e senza grumi, aggiungere pian piano il latte e continuare a sbattere con la forchetta, fino ad ottenere un impasto non troppo liquido.
Nel frattempo,  scaldare la padella piccola a 50° su fuoco piccolino.
Quando è arrivata a temperatura, mettere 2 mestolini di impasto e girare la padella in modo che si distribuisca bene solo sulla base, non su tutta la padella.
Mettere il coperchio: questo SOLO per la prima crèpe, per le altre NON serve!
Quando è pronta, si stacca da sola (cioè quando arriva a 90°, più o meno); girare la crèpe per cucinarla dall'altra parte, abbassando un pochino il fuoco, ma non al minimo e tenendo la temperatura costante. Io ho notato che quando i bordi cominciano a brunirsi, nel giro di pochi secondi si può "tastare" con la paletta, sollevandoli delicatamente, per vedere se si può girare la crèpe.
Continuare così fino ad esaurimento dell'impasto, senza il coperchio e senza mai ungere la padella!

ATTENZIONE: se proprio non si riesce a preparare le crèpes perchè si attaccano o si bruciacchiano (pur seguendo le indicazioni per il fuoco), si può inumidire molto lievemente un pezzo di scottex e ungere la padella, ma solo per la prima crèpe.


Io ho fatto doppia dose di ingredienti per ottenere 12 crèpes e fare un bel "pasticcio" ed ho fatto così: ho grigliato le melanzane tagliate a fettine sulla bistecchiera Arondo, poi ho composto gli strati nella "Lasagnera amc" (quella media): un po' di sughetto (passata di pomodoro con funghetti), un paio di crèpes, melanzane grigliate, formaggio filante sopra (tipo il Galbanino, quello avevo), una spolverata di grana grattugiato e di nuovo crèpes, sugo, melanzane, formaggio, ecc. fino a comporre 3 o 4 strati (perdonatemi, non mi ricordo più di preciso) e ultimando con melanzane e il formaggio sopra, sempre spolverato di grana grattugiato.
Poi ho messo la lasagnera in forno CON IL SUO COPERCHIO (ma togliendo il pomolo che è svitabile, perchè non può andare in forno oltre i 130-140° al massimo) per circa 20-30 minuti. Alla fine, ho spento il forno e lasciato la lasagnera dentro per un'altra mezz'ora, in modo che il calore che ha accumulato continui a cucinare il cibo dentro.

Nota: ovviamente, una volta preparate le crèpes, potete preparare un pasticcio "normale" con ragù e besciamella, oppure come più vi aggrada...

Ed ecco i risultati di questa operazione...


... per una cenetta diversa dal solito ma gustosa e semplice...

Prima di terminare, voglio spendere due parole sulla LASAGNERA: mi piace chiamarla "il forno che va in forno" perchè bisogna infornarla con il suo coperchio e il vantaggio è che si dimezzano i tempi di cottura; per farvi un'idea, in inverno faccio spesso le mele cotte al forno (il secondo-genito le adora... ma è l'unico in famiglia che mangia mele cotte!) e le metto intere nella lasagnera (nella piccola ce ne stanno 3 o 4) con un goccio d'acqua e senza spolverarle di zucchero; poi inforno a 180° per 15 minuti, spengo e lascio la pentola in forno per un altro quarto d'ora. Alla fine, ottengo delle mele cotte in maniera naturale e questo si può evincere dall'acqua di cottura: di solito, le mele cotte al forno rilasciano parecchio "sughetto", tanto che con l'acqua si viene a formare un buon sciroppo da bere così... invece, con questo sistema l'acqua che trovo nella pentola è ancora chiara, quasi limpida; il che vuol dire che le mele non hanno rilasciato i loro liquidi, quindi nemmeno i principi che contengono!
Adoro preparare anche il polpettone con le patate con la Lasagnera, in mezz'ora di forno lo cucino, poi lo taglio a fettine e lascio un'altra mezz'ora nel forno spento ad insaporirsi per bene (con gli aromi messi precedentemente) ed ottengo un buon polpettone saporito, sano e genuino! Ah, sempre senza aggiungere olio, si intende!!!


Dimenticavo: non ho usato tutte le crèpes per il pasticcio... le altre le abbiamo pappate con la nutella...
Spero di essere stata d'aiuto a chi passa di qui e se avete domande o dubbi, non esitate a scrivermi!
Buon week end a tutti e... alla prossima.
Stefania ^_^

7 commenti:

  1. Carissima Stefania, se ti va, più tardi passa a trovarmi perchè ho una sorpresa per te!!
    Un bacione grande e complimenti per le tue crepes
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Allora,non ungere é proprio una tecnica che adoro! Sto sempre lontano dai grassi.M'incuriosisce e ci provero sicuramente! Queste crêpes sono davvero straordinarie! Grazie cara!!! :) Abbracci!!!

    RispondiElimina
  3. Oh oh! Sono stata troppo veloce!!! Ah, OK ci vuole la AMC. Dunque adesso ho il compito di acquistarla!
    Comunque ci provero di trovarla qui!!! Ciao!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie, Tonia. Se vuoi comprare le unità amc, non credo che ci siano difficoltà, l'azienda dovrebbe essere in tutto il mondo ormai, sono più di 40 anni che è nel mercato...
    Bacioni e buon week end. Stefy.

    RispondiElimina
  5. le voglioooooooo sono buonissime.....slurp!!!!Io di solito le mangio assolute, sarò normale? mah!
    Vale

    RispondiElimina
  6. m'hai fatto venire una fame!!! :) complimenti

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!