martedì 26 giugno 2012

Torta di mandorle al cioccolato


Questa torta è buonissima!!! Ha una consistenza tenera e umida, si scioglie in bocca e per gli amanti del cioccolato è l'ideale... ma non solo per loro: a mio marito non piacciono tanto le torte al cioccolato, ma questa, servita con una crema pasticcera un po' più liquida, l'ha gradita alla grande :-)
E' semplice da realizzare e veloce nella cottura: meglio di così! In più, non contiene farina, quindi è adatta anche a chi è intollerante al glutine.
La ricetta l'ho presa da Doris e per questo la ringrazio di averla condivisa con tutti noi. Quando l'ho vista, mi sono ripromessa di prepararla subito, ed eccola qui. Anch'io ho preferito fare come Doris, ho rivestito lo stampo con carta da forno, non tanto perchè sono pigra (anche se è vero!), ma soprattutto perchè, secondo me, imburrando la tortiera poi l'impasto assorbe altro burro e visto che mi piace cucinare un po' più leggero, se posso evito questa operazione.
Ve la consiglio vivamente!
Vi riporto le dosi e il procedimento di Doris e tra parentesi le mie piccole modifiche.

Ingredienti:
¤ 120 gr di farina di mandorle
¤ 120 gr di zucchero
¤ 100 gr di cioccolato fondente fuso
¤ 100 gr di burro (io 80 gr)
¤ 3 uova
¤ 30 gr di granella di nocciole (mia aggiunta)
¤ zucchero a velo per spolverare


Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema bianca e spumosa. Unire la farina di mandorle, la granella di nocciole (a piacere, si ottiene una consistenza più "granulosa"), il burro fuso e il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria (io li ho fusi insieme al microonde, dolcemente, a bassa potenza; anche se rimangono dei pezzi di cioccolato non fusi completamente, basta mescolare per un paio di minuti e il calore del composto contribuirà a scioglierlo del tutto, senza rischiare di bruciare o cucinare il cioccolato). Montare a neve ben ferma gli albumi e unirli al composto mescolandoli dal basso verso l'alto. Infornare a 180° per 20 minuti.
Attendere che la torta sia un po' intiepidita prima di toglierla dalla teglia.
Spolverizzare, a piacere, con zucchero a velo e servire.

Come vi ho detto, io l'ho servita con una crema pasticcera un po' più liquidina; penso che l'ideale, oltre alla panna montata, possa essere una crema al mascarpone o una crema inglese. Io ho preferito fare così perchè una volta ho provato a preparare la crema inglese e l'ho fatta impazzire! Così vado sul sicuro con la mia ricetta della crema pasticcera con queste modifiche:
- 600 ml di latte (anzichè 500)
- 2 uova intere (oppure 3 tuorli, anzichè 4)
- 30 gr di maizenza (anzichè 40)
- 100 gr di zucchero (invariato)
- aromi a piacere
Per la cottura al microonde, vi rimando al mio post, oppure si può prepararla con il vostro metodo, come vi trovate meglio. L'importante è che deve rimanere un po' più liquida, non troppo spessa.
Ovviamente, servire la torta con la crema è facoltativo... va a gusti...


Poi, siccome avevo delle banane che cominciavano ad annerire, ho pensato di preparare un'altra torta, questa volta senza granella di nocciole, ma con banane dentro e fuori.
Per questa versione ho utilizzato 2 banane tagliate a rondelle, una è finita dentro la torta (per non farle sprofondare ho infarinato ogni rondella nella farina) e con l'altra ho decorato la superficie. Ok, non era certo bella, quasi mi vergogno a mostrarvi le foto perchè la superficie tendeva a creparsi (per questo non l'ho messa su un piatto da portata, l'ho tenuta sulla sua carta da forno), ma era buonissima anche così!
Il connubbio cioccolato-banana è il mio preferito, quindi mi sa che sono di parte!


Grazie ancora Doris. A voi tutti: preparatela!
Un abbraccio e alla prossima.
Stefania.


Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf


Con questa ricetta vorrei partecipare al contest di Barbara e Luna del blog Officina del cibo.



e al contest di Vale del blog Una fetta di Paradiso:  Il paradiso della frutta secca


 
e anche al terzo contest di Vale del blog Una fetta di ParadisoCopia? Si, grazie!

 
ed ancora al contest sempre di Vale di Una fetta di Paradiso: Dolci con farine speciali
 


8 commenti:

  1. Con una descrizione simile la farei subito se non fossi al lavoro!

    RispondiElimina
  2. quando arrivi a casa...
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. uuuuuu ce l'ho fatta :) ho trovato anche questa...sono stordita :( sorry!
    ti inserisco subito!
    riciao

    RispondiElimina
  4. grazie per questa ricetta, in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  5. Stefà secondo me va bene inserisci il banner e spediscimela ok?
    Bacio,
    Vale

    RispondiElimina
  6. Perfetta, inserita!Aspetto le altre...perché so che arriveranno!!!Grazie cara!

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!