sabato 3 marzo 2012

Crostata di mele


Questa torta è da quasi 20 anni che la faccio... con questa torta conquistati moroso, suoceri, cognati... nella sua semplicità è semplicemente fantastica!
La ricetta la trovai in un giornale (che non mi ricordo assolutamente quale!) dove c'erano queste due pagine con ricette di torte con le mele e dal quale le strappai. Figuratevi che la carta è diventata marrone con il passare del tempo e in un angolo di una pagina c'è una leggera macchia di unto... ma nonostante l'avvento del computer in casa mia e mi sia creata un mio piccolo ricettario, quelle due pagine non ho avuto il coraggio di ricopiarle per poi ristamparle, le consulto oggi come allora e guai a chi le tocca!
Per la verità questa crostata viene chiamata "Dolce all'inglese", ma non ho mai capito perchè, soprattutto dal momento che assomiglia più ad una apple pie...
L'altro giorno ho deciso di prepararla per due motivi: uno è che l'avevo già proposta all'Araba per uno dei suoi giveway mandandogliela tramite mail perchè non avevo un blog; quindi, ora che ho il mio, volevo pubblicarla per tutti voi.
Il secondo motivo, ma non meno importante, è che volevo preparare una merenda sana per i miei bimbi :-)

Ingredienti:
- 400 gr di farina
- 200 gr di burro
- 6 cucchiai di acqua
- sale
- 1/2 bustina di lievito in polvere
- 6 mele
- 150 gr di zucchero
- 2-3 cucchiai di maizena
- la buccia di 1 limone
- zucchero a velo

Procedimento:
lavorare il burro fino ad ammorbidirlo, poi unire la farina, un pizzico di sale e il lievito setacciato. Durante la lavorazione, aggiungere a poco a poco l'acqua fino ad ottenere una pasta consistente ed omogenea. Formare una palla, ricoprire la terrina con uno strofinaccio pulito e lasciare riposare in luogo caldo per circa 30 minuti.
Nel frattempo, sbucciare le mele, tagliarle a cubetti riunendole in un'altra terrina e unire la maizena, lo zucchero e la buccia grattugiata del limone, amalgamando il tutto. Foderare una tortiera con metà della pasta, farcire con il composto e ricoprire con il resto della pasta, schiacciando ai bordi. Infornare a 180° per 1 ora e un quarto.

Note:
- la quantità di mele sembra tanta, ma va bene perchè così si ottiene un bel ripieno sostanzioso.
- la ricetta originale prevede un cucchiaio di farina con le mele, ma la torta ha sempre strasbordato del sughetto delle mele dalla saldatura della frolla superiore; quindi, su consiglio di Stefania ho cambiato con la maizena perchè ha un potere assorbente maggiore della farina e mi sono trovata un po' meglio. Io ho messo 2 cucchiai (pesati, 35 gr di maizena), ma direi di aumentare un po', anche a 3 o 4 perchè in effetti le mele sono tante.
- per questo, si può aggiungere dei biscotti tritati sul fondo della frolla, prima di versarci le mele, così assorbono un po' i liquidi.
- io ho fatto anche dei tagli apposta per fare uscire il vapore e si formi meno sughetto che possa trasbordare, che poi possono risultare decorativi, ma questo è facoltativo.
- questa è la ricetta base, si può modificare a proprio piacere; ad esempio, all'epoca sostituivo 2 mele con 2 pere e aggiungevo dell'uvetta ammollata. Poi, ognuno può metterci la sua fantasia, tipo aggiungere spezie, gocce di cioccolato, ecc.

Per l'occasione, ho usato il mio nuovo stampo per crostata della Lékué, comodissimo e pratico: ha la base in ceramica e il bordo in silicone in modo da sformare la crostata facilmente mantenendola su una base senza doverla spostare. Eccolo:



Alla prossima.
Stefania ^_^
 
 
Ricetta scaricabile dalla pagina dedicata ai pdf
 
 
Con questa ricetta vorrei partecipare al contest Con le mani in pasta del blog Ventunsettembre, in collaborazione con la ditta Molino Moras e la rivista QB Fvg
 
 
e anche al contest di La cucina delle streghe: Comfort food
 



9 commenti:

  1. Che bella! Anche io possiedo dei vecchi ritagli di giornale di zie e nonne, e non riesco nemmeno io a riscriverli! Sono troppo cari per me:) Questa crostata mi piace molto, davvero scenografica e per di piu' una merenda proprio sana: altro che merendine! Anche io uso uno stampo per crostate con fondo amovibile, devo dire che e' proprio una bella comodita'. Un bacio, buona Domenica a te e a tutta la famiglia:)

    RispondiElimina
  2. Molto interessante questa crostata, la aggiungo volentieri alla mia collezione di torte di mele!!!
    Adoro i dolci con le mele e ogni volta che ne trovo uno nuovo non vedo l'ora di provarlo. Ieri ad esempio ho preparato la torta di mele grattugiate e nella sua semplicità devo dire che non era niente male.
    A parte le chiacchiere, un saluto affettuoso Carmen

    RispondiElimina
  3. le torte di mele sono sempre le migliori!!!
    e questa ha un aspetto cosi invitante!!!!!!
    bravissima
    ciaooo

    RispondiElimina
  4. Mai dir di no ad una bella fetta di torta di mele ^_^ la tua crostata sà di buono, ciao

    Tiziana

    RispondiElimina
  5. Quando ci sono torte di mele non dico mai di no! :D Anche io ritaglio ricette qua e là da tempi immemori le ho incollate man mano in un quadernone (hai presente quelli della scuola?)
    vedo che non sei ancora riuscita ad inserire la barra che volevi... mannaggia!
    Se hai bisogno chiedi pure! :D
    Un abbraccio!
    Laura

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti, veramente di cuore.
    @ Laura: ho chiesto dettagli a un ragazzo di blogger, ma comunque non ho fretta... grazie per la disponibilità, ti tengo sempre presente.
    Baci a tutti.
    Stefania.

    RispondiElimina
  7. Anch'io ho una ininità di ritagli. E un giorno, mi é venuta l'idea di sistemarli tutti incollandoli su dei fogli che ho repartiti in un cuaderno con anelli e separazioni.Niente si perde e tutto rimane intatto siccome plastifico ogni foglio.E rimane una bella collezione.Pero resta che la piu bella collezione la fate voi con i vostri meravigliosi blog.Grazie per la tua iniziativa! E si, questa ricetta si chiama qui, apple pie, pero non ci mettiamo il lievito.E ci devo provare come té!!! Thank you!

    RispondiElimina
  8. Tonia, sei troppo gentile!! io sono all'inizio, non credo di fare parte dei "meravigliosi blog" che ci sono in giro, ma mi sto impegnando; ho notato che mi stimola di più sia a cucinare sia nella fantasia... vedremo...
    Baci. Stefy.

    RispondiElimina
  9. Splendida crostata di mele! Scommetto che calda è una delizia!
    Grazie per aver partecipato al contest! A presto,
    Silvia

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI, VOLGARI E MALEDUCATI NON VERRANNO PUBBLICATI !!
A causa di molti spam è attiva la moderazione dei commenti!
I commenti spam o con pubblicità di qualsiasi genere con link attivi e/o inattivi non verranno pubblicati!